Kingdom hearts su wii?

Dopo aver svelato l’arrivo di Mega Man 9 per il servizio WiiWare e l’atipico picchiaduro 3D di Castlevania sempre per Wii, Nintendo Power sembra in procinto di mostrare il prossimo mese in anteprima, l’ennesima sorpresa per l’utenza Nintendo.

nintendo_power_new_issue.jpg

L’immagine infatti mostra una spada incastonata in un oggetto, la quale potrebbe far pensare all’annuncio di un nuovo Zelda. I più acuti però, avranno sicuramente notato che la spada non è quella della storica saga Nintendo, ma si riferisce a qualcos’altro. Oltretutto, la frase sembra far riferimento ad un regno e ad un cuore.

Effettivamente confrontando il bordo in cui è incastonata la spada e il classico cuore che contraddistingue il logo di Kingdom Hearts, le similitudini si fanno nettamente più acute. Che sia proprio Kingdom Hearts 3 il titolo che Nintendo Power svelerà il prossimo mese?

Advertisements
Posted in Uncategorized | Leave a comment

Spostare blog word press su un altro hosting

Con le ultime versioni di WordPress, spostare il blog da un hosting ad un altro è diventata un’operazione più semplice, grazie alla possibilità di export/import del database in un file XML in un formato che WordPress chiama “WordPress eXtended RSS ” o WXR. Questo file contiene post, commenti, categorie e quant’altro; è possibile specificare un singolo autore oppure il blog nella sua totalità. Questa funzione è comoda perché ci evita di dover pasticciare con PHPMyAdmin, a tutto vantaggio della semplicità dell’operazione.

L’unico problema da gestire con attenzione riguarda la migrazione del dominio, e non è strettamente legato a WordPress. Quando si trasloca il proprio dominio da un hosting ad un altro, c’è un lasso di tempo durante il quale il cambio di indirizzo IP si propaga attraverso tutti i server DNS in internet; normalmente dura circa 24/36 ore durante le quali il dominio è “ballerino” e il nome punta al vecchio o al nuovo server a seconda che il DNS utilizzato abbia già aggiornato il record relativo. Durante questo periodo sarebbe meglio pubblicare un post di avvertimento e chiudere i commenti, in modo da non perderne nel passaggio.

L’ideale sarebbe avere una installazione pulita e pronta sul nuovo hosting; come farlo dipende dal provider che avete scelto: se si riesce a conoscere prima l’indirizzo IP e lo spazio è già disponibile a volte è possibile procedere da subito con l’installazione, altrimenti si dovranno fare le cose “al volo”. Alcune volte si riesce ad accedere contemporaneamente al vecchio ed al nuovo modificando di volta in volta i server DNS e ripulendo la cache con un ipconfig /flushdns, oppure giocando con il file hosts residente sul vostro computer.

La cosa fondamentale da ricordare è che l’esportazione va fatta assolutamente prima dell’inizio del trasferimento di domino, in modo da essere certi di poter accedere senza problemi al blog originale. L’operazione è molto semplice: Manage –> Export, scegliete un autore o tutti ed esportate. Adesso accedete via FTP alla cartella nella quale risiede il blog, che di solito è una cosa tipo httpdocs o htdocs, e salvate tutto il contenuto. Controllate di stare effettivamente salvando tutto quello che vi serve, specialmente la cartella wp-content. (vedi procedure di backup?).

Se non avete pasticciato troppo il vecchio blog, ci sono il 99% delle possibilità che tutti i file che dovrete ripristinare via FTP risiedano nella wp-content e relative dipendenti, ma nel caso aveste materiale “sparso” ripristinatelo nella posizione originale. Accertatevi che le versioni di WordPress siano identiche, eventualmente aggiornate prima di spostare il blog; questo è molto importante, perché elimina il rischio di una sovrascrittura accidentale quando ripristinate i file via FTP.

A questo punto siete pronti per andare in Manage –> Import –> WordPress e qui potrebbe sorgere un problema: la dimensione massima del file accettato, che spesso è inferiore a quella del vostro file XML (WXR). E’ necessario a questo punto spezzarlo in più parti di dimensione adeguata. E’ sufficiente editare il file “principale” e estrarne alcune sezioni che andranno incollate in nuovi file, sempre con estensione .xml e l’accortezza di estrarre gli item nella loro interezza. Quindi i file “figli” dovranno iniziare con <item> e terminare con </item>; il file da importare per primo sarà comunque quello di partenza, che adesso avrà dimensioni inferiori. Procedete con gli altri file, meglio se in ordine di estrazione.

Al termine delle operazioni di spostamento file e ripristino database, dovreste avere trasferito il vostro blog sul nuovo hosting. Attivate i plugin e ripristinate il vostro template per completare il lavoro.

Nel mondo reale, purtroppo, non sempre le cose vanno lisce: è consigliabile fare una prova su una installazione in locale sul vostro computer, prima di fidarvi del tutto della procedura. Io ho avuto problemi con i tag che non vengono importati, ad esempio. Se l’esportazione/importazione tramite XML fallisce, non resta che affidarsi al metodo tradizionale di backup e restore del database tramite PHPMyAdmin. E’ probabile che anche in questo caso ci siano problemi dovuti alle dimensioni del file, quindi l’operazione di “split” del file dovrà comunque essere fatta. Non è difficile, ma richiede un po’ di pazienza e di occhio per capire in quali punti il file potrà essere spezzato. Se non vi sentite sicuri, magari chiedete aiuto a qualcuno. Vi ricordo che in questo caso è necessario modificare a mano i campi siteurl e home della tabella wp-options, in cui andrà specificato l’url del blog di destinazione. Questo campo non dovrebbe cambiare in caso di spostamento di hosting, mentre va sicuramente modificato per una installazione locale, a meno di non fare qualche giochino con il proprio file hosts.

In definitiva, i consiglio che vi posso dare e volete essere assolutamente sicuri è di usare il “metodo XML”, ma di fare comunque un backup tramite PHPMyAdmin, che non si sa mai.

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Modificare la wii senza zelda

<!– –>Considerato il crescente interesse verso questo argomento, ho deciso di scrivere un tutorial completo, dettagliato e accompagnato da filmati dimostrativi e immagini che vi guiderà passo nella modifica software della vostra console Nintendo Wii per eseguire copie di backup di giochi.

nintendo wii modifica

Gli altri tutorial sul blog, richiedevano una versione originale di Zelda Twilight Princess; con questo Tutorial avrete bisogno solo dei file che potete scaricare nell’articolo, di una console Wii e di una scheda SD. La procedura è estremamente semplice e alla portata di tutti. Alla fine, avrete la Wii aggiornata all’ultima versione e con la possibilità di avviare qualsiasi backup senza utilizzare modchip o smontare la console. Consultate GiardiniBlog e questo articolo nello specifico per futuri aggiornamenti.
GiardiniBlog, lo staff e l’autore dell’articolo, non si assumono alcuna responsabilità, seguite le istruzioni a vostro rischio e pericolo. In questo blog siamo contro la pirateria. Usate solo copie di backup dei giochi regolarmente acquistati e di cui siete in possesso.

Aggiornamenti:
(versione sempre aggiornata della guida: Modifica Wii – Tutte le versioni)
23/01/10 Aggiornati NeoGamma R8 RC1, cIOS38rev17. Ancora modifiche in vari punti
15/01/10 Modifica alla FAQ su New Super Mario Bros Wii.
31/12/09 Aggiunta nota nelle FAQ per New Super Mario Bros Wii con NeoGamma.
13/12/09 Modificate le FAQ. Aggiunta guida per far funzionare il backup di Wii Sports Resort con NeoGamma
30/11/09 Aggiunto link alla procedura offline. Punto 11
19/11/09 Aggiornato l’archivio principale con NeoGammaR8B12. Cambiato il cIOS38 dalla rev15 alla rev14.
15/11/09 Modificato punto 7. Aggiunta lista compatibilità schede SD per BootMii. Aggiunto database.txt. Aggiornato cIOS alla rev15 e NeoGamma (R8B7). Aggiunti dettagli in vari punti.
11/11/09 Aggiunte Domande e Risposte Frequenti (punto 10).
05/11/09 Aggiornato il punto 8 del tutorial. Aggiunto AnyTitle Deleter DB per Wii 4.2

Attenzione:
Questo Tutorial richiede che la console Wii sia collegata ad Internet! La modifica funziona sulle versioni 3.0 3.1 3.2 3.3 3.4 4.0 4.1 e 4.2 della Wii. Se non potete collegarvi ad internet, guardate il punto 11 (link alla procedura offline per tutte le versioni 4.2E compresa).
Se avete comprato una console Nintendo Wii dopo Agosto 2009, è molto probabile che ha un lettore che non è in grado di leggere copie di backup masterizzate. Leggete il punto 10 per risolvere il problema!

Premessa

Il tutorial è lungo e dettagliato; ve ne riporto un brevissimo sunto così da darvi un’idea prima di leggere tutto il resto.

Essenzialmente scarichiamo il pacchetto appositamente creato per la versione della nostra console, poi andiamo ad inserire la scheda SD con i file necessari nella Wii. Avviamo l’exploit BannerBomb tramite il quale installare HomeBrew Channel e BootMii. Facciamo un backup della NAND (memoria flash interna) per sicurezza. Prepariamoci all’installazione del cIOS, modificando l’IOS36 con il Trucha Bug Restorer. Installiamo cIOS e giochiamo con i nostri backup usando NeoGamma! Aggiorniamo infine la Wii alla versione 4.2 con il Safe Updater.

Sezioni del Tutorial

  1. Come trovare la versione della propria console Wii
  2. Download File necessari Wii_GiardiniBlog.rar
  3. Cosa serve per iniziare
  4. Copiare il contenuto di Wii_GiardiniBlog.rar nella Scheda SD
  5. Usare BannerBomb per installare BootMii e HomeBrew Channel
  6. Backup della NAND della console con BootMii
  7. Trucha Bug Restorer
  8. Avviare le copie di Backup
  9. Aggiornare la Wii all’ultima versione disponibile (4.2)
  10. Domande e risposte frequenti sulla Guida
  11. Conclusione
  12. Commenti dell’articolo

Si comincia…

1 – Come trovare la versione della propria console Wii

Molto semplicemente, avviate la Wii e spostatevi nel menu Wii premendo in basso a sinistra. Nella schermata che vedrete, in alto a destra leggete la versione del firmware della console.

Quale versione Wii

Come detto sopra, questo tutorial funziona per le versioni 3.0 3.1 3.2 3.3 3.4 4.0 4.1 e 4.2; Se siete in possesso di una console con una versione del firmware inferiore, procuratevi un gioco originale che contiene l’aggiornamento e fatelo partire. Il gioco vi chiederà di aggiornare ad una nuova versione non appena avviato (per esempio 3.2). Esempi di giochi che contengono gli aggiornamenti del firmware (qualsiasi gioco con aggiornamenti maggiori di 3, va bene): Super Smash Bros Brawl, Super Mario Galaxy, Mario Kart e molti altri.

2 – Download dei file necessari Wii_GiardiniBlog.rar

Scaricate l’archivio con i programmi già pronti per far partire i backup.

Download Wii_GiardiniBlog-All-Version-23012010.rar (mirror megaupload)<– Scaricate questo se siete in possesso delle versioni 3.0 3.1 3.2 3.3 3.4 4.0 oppure 4.1

Download Wii_GiardiniBlog-4.2-Version-23012010.rar (mirror megaupload)<– Scaricate questo solo se avete l’ultima versione 4.2

L’archivio contiene BannerBomb, HackMii_installer, NeoGamma, cIOS, Dop-IOS, Trucha Bug Restorer MOD, AnyTitle Deleter DB MOD programmi necessari alla modifica.

Contenuto Wii_GiardiniBlog.rar

3 – Cosa serve per iniziare

Procuratevi le seguenti cose:

  • Una console Nintendo Wii
  • Una scheda SD (oppure SDHC, solo per versioni superiori a 4.0!). Per la dimensione va bene anche 256MB. Solo per BootMii (vedi dopo) è richiesta una dimensione di almeno 1GB).
  • Un modo per scrivere/leggere sulla scheda SD dal PC (un card reader, una fotocamera, qualcosa dove poter inserire e leggere la SD da computer)
  • L’archivio Wii_GiardiniBlog.rar del punto precedente per la versione della console che possedete.

4 – Copiare il contenuto di Wii_GiardiniBlog.rar nella Scheda SD

Formattate la scheda SD in FAT32 (potete usare http://www.sdcard.org/consumers/formatter/). Prendete l’archivio che avete scaricato, scompattatelo e copiate tutto il contenuto dal computer nella scheda SD. Se la vostra scheda SD ha già una directory che si chiama private (perché la usate per tenere i vostri salvataggi), rinominatela temporaneamente in private_bak (la riporteremo allo stato originale alla fine) altrimenti potrebbero esserci problemi (Wii_GiardiniBlog.rar ha infatti una directory private).

A questo punto, la scheda dovrà contenere esattamente questi file:

Contenuto scheda SD

Per eseguire correttamente questo passo e per qualsiasi dubbio guardate il filmato esplicativo (si tratta di un’operazione semplicissima):

5 – Usare BannerBomb per installare BootMii e HomeBrew Channel

Una volta pronta, prendete la scheda SD e inseritela nello sportellino anteriore della Wii e accedente la console.

Se avete una Wii tra 3.0 e 4.1 accedete al menu della Wii → Opzioni Wii → Gestione dati → Canali → Wii → Scheda SD

BannerBomb SD Save

Se avete una Wii 4.2 accedete al menu SD che si trova in basso a sinistra accanto al menu Wii.

BannerBomb Menu SD 4.2

A questo punto, senza aver fatto assolutamente nulla, dovrebbe uscire una scritta Load boot.dol/elf ? che vi chiede se volete eseguire il programma. Premete su YES e aspettate il caricamento.

BannerBomb exploit per caricare HackMii installer

Dovete trovarvi davanti questa schermata:

HackMii installer - BootMii - HomeBrew Channel

Usando il WiiMote potete spostarvi in Alto e in Basso, premendo la freccia in Su o Giù. Selezionate HomeBrew Channel e confermate con il bottone A per avviare l’installazione dell’HomeBrew Channel, programma che useremo sempre per lanciare i nostri HomeBrew (programmi scritti per Wii, fra cui il Loader per caricare le copie di backup). Ad installazione ultimata con successo, verrete riportati al menu di prima.

HomeBrew Channel Installation

[PASSO FACOLTATIVO] :Spostatevi usando sempre il WiiMote fino ad evidenziare BootMii, entrate nel menu con il pulsante A.

BootMii menu Hackmii Installer

Confermate l’installazione su Boot2 se possibile, oppure scegliete IOS e premete A. Questo passo è facoltativo ed è necessario solo nel caso in cui vogliate effettuare un backup della NAND (memoria flash interna) della console, come spiegato al passo 6 (facoltativo anche quello). L’installazione di BootMii su IOS (l’unica possibilità su molte Wii) non fornisce un adeguata protezione in caso di “brick” (malfunzionamento della console). BootMii su Boot2 può essere avviato prima del menu di sistema della Wii mentre BootMii su IOS può essere avviato esclusivamente tramite HomeBrew Channel.

BootMii installation
[FINE PASSO FACOLTATIVO]

Terminata l’installazione, potete ritornare al menu Wii premendo il tasto centrale Home sul WiiMote e verificare che sia presente il nuovo canale HomeBrew Channel 🙂

HomeBrew Channel

6 – Backup della NAND della console con BootMii [PASSO FACOLTATIVO]

Se avete installato BootMii al passo precedente nella parte contrassegnata come facoltativa, potete conservare lo stato della vostra console in modo che per qualsiasi problema è possibile sempre ripristinare tutto e tornare alla situazione in cui ci troviamo adesso, anche nel caso del famoso “Brick” della Wii (ovvero quando è inutilizzabile e con errori all’avvio).

BootMii infatti parte prima del menu principale della Wii e quindi prima che sia effettivamente avviato il sistema (vero, solo se installato nel Boot2!). Personalmente vi consiglio di eseguire questa procedura a costo di perderci un pò di tempo.

Nota: Controllate di avere una scheda SD di capacità superiore a 600 MB (quindi almeno una scheda SD da 1 GB con 600MB di spazio libero).

Nota2: BootMii potrebbe non essere compatibile con la vostra scheda SD (anche se tutti gli altri programmi funzionano) e non risulterà possibile avviarlo. Consultate lista compatibilità schede SD con BootMii

Se avete installato BootMii nel Boot2, riavviate la Wii con dentro la scheda SD. Se avete installato BootMii come IOS, dovete avviare il canale HomeBrew Channel che avete installato al passo precedente sempre con la scheda SD inserita. Una volta dentro HomeBrew Channel premete sul tasto Home del WiiMote, scegliendo di avviare BootMii. In entrambi i casi vi troverete davanti a questo menu:

BootMii Menu Wii

Questo è BootMii. Per muovervi nel menu, non potete usare il WiiMote, ma dovete per forza usare il bottone Power e il bottone Reset della console! Power vi permette di spostarvi nel menu, Reset di selezionare la voce evidenziata.

Spostatevi sull’immagine del menu di BootMii con raffigurate le rotelle (usando il tasto Power) e selezionate premendo Reset.

bootmii backup nand

Successivamente, spostatevi e selezionate l’immagine che ha una freccia che va dal Chip verso la scheda SD.

bootmii backup su scheda SD

Confermate di voler effettuare il backup sulla scheda SD e attendete la fine della procedura. Questo passo richiede più di 15 minuti ed in generale dipende dalla velocità della scheda SD che avete inserito. Non preoccupatevi di eventuali bad blocks, perché è perfettamente normale.

bootmii nand

Alla fine potete spegnere la console tenendo premuto il tasto Power e rimuovere la scheda SD. Il programma avrà creato due file: NAND.bin e KEYS.BIN sulla scheda.

Inserite la scheda SD nel vostro computer e copiate entrambi i file NAND.bin e KEYS.bin in un posto sicuro (volendo anche installer.log, un file che contiene info su quello che è successo duranete l’installazione). Serviranno nel caso di brick della Wii. Per evitare di vedere il menu di BootMii ogni qual volta accendete la Wii con la scheda SD inserita, copiate anche sul computer la cartella bootmii e cancellatela dalla scheda SD (assieme ai due file che avete già copiato e che vi occupano spazio).

Ora che avete il backup della NAND al sicuro, potete proseguire, avviando nuovamente la Wii con la scheda SD inserita dentro.

7 – Trucha Bug Restorer [SOLO PER WII SUPERIORE A 3.3]

Questo passo non è necessario se avete una versione del Wii 3.3 o inferiore. E’ richiesto per tutte le altre versioni ovvero per la 3.4 4.0 4.1 e 4.2 (anche per la famosa versione 3.3 dopo il 23 Ottobre 2008)

Lo scopo è ripristinare un bug nell’IOS36 riportandolo ad una versione precedente, in modo da poter installare tramite quello, il cIOS che ci servirà al passo successivo per avviare copie di backup.

Non proseguite se non riuscite ad eseguire questo punto correttamente. Potete riprovare quante volte volete e senza rischiare nulla. Procedete molto lentamente e seguite esattamente le istruzioni passo dopo passo.

Quello che andremo a fare a questo punto è: (1) Effettuare il Downgrade dell’IOS15 (2) Patchare l’IOS36 grazie all’IOS15 (3) Ripristinare l’IOS15 allo stato originale.

Ecco come fare in dettaglio e passo per passo:

  • (1) Downgrade IOS15

Avviate il canale HomeBrew Channel dal menu principale e tra la lista di programmi, scegliete di avviare Trucha Bug Restorer MOD

Una volta avviato il programma, premete B (il grilletto) del WiiMote per No IOS Reload. Attendete qualche istante e solo dopo la comparsa della scritta premete il tasto 1

Spostatevi su Downgrade IOS15 e confermate con il tasto A. Scegliete Download IOS from NUS usando SINISTRA e DESTRA sul WiiMote e premete nuovamente A. Verrà avviata la connessione ad internet per il downgrade dell’IOS15.

Downgrade IOS15

Premete A per lo step 1 e dopo premete ancora A per lo step 2. Finita l’installazione, tornerete su HomeBrew Channel

  • (2) Patchare IOS36

Avviate ancora il Trucha Bug Restorer MOD e questa volta usate Sinistra dal WiiMote fino a scegliere IOS15 alla voce Select which IOS to load poi premete A e dopo qualche secondo il tasto 1.

Scegliete il IOS36 Menu e premete A. Modificate sempre con sinistra o destra per fare uscire TUTTE e 3 le voci su YES (l’immagine in basso riporta solo due voci su YES, cambiate anche l’ultima voce su YES!). Premete nuovamente A sulla voce Install Patched IOS36 e selezionate Download IOS from NUS con sinistra e destra.

IOS36 Patch

Dopo la connessione ad internet e la preparazione dei file, premete A per iniziare l’installazione. Complimenti! Avete patchato correttamente IOS36. A questo punto tornate ad HomeBrew Channel per concludere…

  • (3) Ripristino IOS15

Avviate per l’ultima volta il Trucha Bug Restorer MOD, scegliete di caricare IOS36 poi premete A, poi il tasto 1 e dal menu selezionate Restore IOS15 e scegliete sempre Download IOS from NUS.

Premete A una volta finita la preparazione per avviare l’installazione e ripristinare la versione originale dell’IOS15.

Ecco un video che mostra esattamente i tre punti spiegati sopra, utilissimo per chiarire qualsiasi dubbio. Se la procedura non viene eseguita correttamente, avrete degli errori nei passi successivi. Se riscontrate errori, rifate pure questo punto dall’inizio.

8 – Avviare le copie di Backup

Finalmente siamo arrivati al punto che molti di voi aspettavano, ovvero agli ultimi passi che serviranno per lanciare ed eseguire copie di backup sulla nostra Wii.

[SOLO SE AVETE WII 4.2]:Se la vostra console è aggiornata alla versione 4.2 (se l’avete comprata già in questo modo, oppure se avete eseguito l’update da Nintendo, dovete cancellare degli “stub” che altrimenti impediranno l’installazione di cIOS.

Per far questo avviate HomeBrew Channel e scegliete AnyTitle Deleter DB (è presente solo nel pacchetto Wii_GiardiniBlog.rar dedicato alla versione 4.2).

Scegliete inizialmente come IOS la versione IOS36 usando Sinistra sul WiiMote e premete A. Premete il tasto 2 del WiiMote per aggiornare il database.

Nota: se non funziona la rete o il server e risultano errori in fase di aggiornamento del database, non preoccupatevi perché database.txt è già incluso nell’archivio per la versione 4.2! Potete in ogni caso scaricarlo qui Download database.txt e metterlo nella root della scheda SD.

Andate in System Titles dove avrete la lista completa degli IOS di sistema installati sulla vostra console.

AnyTitle Deleter

Attenzione a non rimuovere nulla se non quello specificato qui, pena rendere impossibile l’avvio della console.

Selezionate ad uno ad uno i seguenti file (se presenti): IOS222, IOS223, IOS249 e IOS250 premete il pulsante A e poi di nuovo A per confermare la cancellazione. Ripeto: NON cancellate altri IOS per nessuna ragione. SOLO IOS222, IOS223, IOS249 e IOS250!

Delete IOS249 IOS250

Quando avete finito, premete il tasto Home del WiiMote e tornate all’Hombrew Channel.

[FINE PARTE RICHIESTA WII 4.2]

Avviate l’HomeBrew Channel e scegliete cIOS38rev17 (è presente anche un’altra versione, la rev14 che potete ignorare, l’ho lasciata solo in caso di problemi). Potete scorrere il menu di HomeBrew Channel a sinistra e destra usando il tasto “+” o “-” oppure premendo sulle frecce.

Scegliete che venga eseguito tramite IOS36 (lo stesso patchato al passo precedente) e premete A. Se avete già installato il cIOS in passato, potete scegliere anche di avviarlo tramite IOS249 (non provate se è la prima volta che modificate!). Scegliete network installation e confermate l’installazione premendo nuovamente. Anche in questo caso la Wii si collegherà ad internet per scaricare i file necessari (ovvero l’IOS38).

Finalmente avete tutto il necessario per avviare i backup 🙂

Prendete una vostra copia di un DVD e inseritela nella console. Avviate l’HomeBrew Channel. Il programma che dovete usare per caricare i vostri backup è NeoGamma (una versione aggiornata del Backup Loader delle guide precedenti). Troverete nella lista l’ultima versione disponibile al momento in cui scrivo, ovvero NeoGamma R8b7

NeoGamma HomeBrew Channel

Scegliete Launch Game on DVD, ignorando le altre opzioni e se tutto è andato a buon fine, la Wii caricherà la vostra copie di backup.

NeoGamma R8B3

9 – Aggiornare la Wii all’ultima versione disponibile (4.2) [SOLO PER VERSIONI DIVERSE DA 4.2]

Se non avete l’ultima versione della Wii 4.2, potete aggiornare la console. Nelle versioni precedenti della Wii (3.0 3.1, 3.2, 3.3) mancano degli IOS necessari ad avviare determinati giochi. Vi consiglio di continuare con l’aggiornamento solo se avete BootMii nel boot2 e un backup della NAND, come descritto al punto 6. Con BootMii come IOS non sarete in grado di fare un ripristino in seguito ad un brick.
Vorrei sottolineare il fatto che non è indispensabile aggiornare se funzionano tutti i giochi; funziona perfettamente tutto anche a partire dalla versione 3.4.
ATTENZIONE! L’attuale versione del V4.2 Safe Updater causa numerosi problemi e a volte risulta impossibile aggiornare alla versione 4.2E. Non usate per il momento questo sistema per aggiornare la vostra console perché è estremamente rischioso. Continuate a seguirci per nuove versioni del Safe Updater e per una soluzione; per ora (13/12/2009) potete aggiornare offline come descritto nel passo 11 della guida ma è MOLTO consigliato avere BootMii nel boot2 e un backup della NAND, come spiegato al passo 6.

Ovviamente non dovete assolutamente aggiornare dal menu Wii con la procedura normale o con aggiornamenti proposti da Nintendo tramite messaggi (pena perdere tutto e dover rifare dall’inizio e ancor più importante è altissimo il rischio di brick della console).

Dovete usare un altro programma presente nella scheda SD ovvero V4.2 Safe Firmware Updater. Avviate l’ormai noto HomeBrew Channel e selezionate V4.2 Safe Firmware Updater.

V4.2 Safe Updater

Il programma necessita sempre di collegamento ad internet e vi permetterà di aggiornare alla versione 4.2 (ultima al momento in cui scrivo) senza perdere la possibilità di avviare copie di backup di giochi.

Safe Updater

Avviatelo e confermate con A la prima volta e la seconda volta per iniziare automaticamente l’aggiornamento del firmware. Ci vogliono diversi minuti e alla fine potete riavviare e verificare come descritto al punto 1, se effettivamente la versione della console è la 4.2

A questo punto dobbiamo ripristinare di nuovo il bug dentro l’IOS36 (che è stato aggiornato dal programma insieme al menu principale) e questa volta useremo Dop-IOS presente sempre nella lista dei programmi una volta avviato HomeBrew Channel. In realtà non è strettamente necessario effettuare un passo del genere ma ci potrebbe servire in futuro.

Avviate Dop-IOS, fate attenzione che sia selezionato l’IOS36 e poi premete A.

Dop-IOS ios36

La prossima schermata vi chiederà di confermare premendo nuovamente A. Dovete ripremerlo per confermare ogni volta che è richiesto.

Dop-IOS

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Craccare windws se7ven

Per chi volesse craccarlo la giuda e sol oa scopo informativo ok
http://www.cracks.cx/rs.com-microsoft.windows.7.cw.wga.all.version.crack-ind.rar-keygen-crack-serial-23495.html

Posted in Uncategorized | Leave a comment

it in streming

il meraviglioso film di spilberg in streaming solo per voi
http://www.megavideo.com/?v=JW8LKD6S
poi se non dormite e colpa vostra

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Dowload pokemon cuore d’oro e anima d’argento

Posted in Uncategorized | Leave a comment

blog aperto

wei sito aperto

Posted in Uncategorized | Leave a comment